LAV Animalisti per business 5° Parte - Siac Europa

Cerca Notizia 
Vai ai contenuti

Menu principale:

Gli Italiani al collasso... la LAV si arricchisce
LAV - Animalisti per Business
e quando lo evidenzi "loro" ti denunciano... Coscienza sporca?
Un Figliol Progido dal Nome Davide Valenti, si è "permesso" (e denunciato), di fare una ricerca accurata sulla presunta Associazione Animalista LAV - Lega Anti Vivisezione, la quale desta non pochi sospetti sull'attuale bilancio, scarno e poco chiaro per i suoi associati e non, con l'impennata avuta in questi anni di profonda crisi del paese e degli italiani: DA €. 1.318.680 A €. 8.218.424 meglio di una spa o di una multinazionale in fatto di crescita economica.




5° Parte
Rapporti fra LAV e Forze di Polizia relativamente al “soccorso animale”
fonte: http://www.bighunter.it/Cani/ArchivioNews/tabid/207/newsid729/8359/Default.aspx

E' tutto contenuto in una circolare del Ministero dell'Interno del maggio scorso: la Lav entrerà negli uffici della Polizia stradale per formare gli agenti sulle norme che disciplinano il trasporto e il soccorso degli animali sulle strade, entrate in vigore lo scorso anno in attuazione della Convenzione europea per la protezione degli animali da compagnia. Norme che evidentemente, a quasi un anno dalla loro approvazione, non trovano una vera applicazione (forse perchè il legislatore ha calcato un po' troppo la mano?).

Il Ministero infatti osserva che tali disposizioni devono essere oggetto di una più puntuale e scrupolosa applicazione da parte dei dipendenti degli Uffici, addirittura “utilizzando le stesse tecniche operative degli analoghi casi in cui oggetto dell'illecito siano le persone”. Le norme in particolare prevedono che chi abbia avuto un incidente procurando danno ad un animale d'affezione, da reddito o comunque protetto, debba fermarsi e porre in atto misure idonee per assicurare il soccorso degli animali feriti. La stessa legge inoltre punisce anche l'omissione degli obblighi da parte di persone diverse dal conducente del veicolo, in qualche modo coinvolte nell'incidente.

La Lav, che queste norme le ha ideate e veicolate in Parlamento tramite i suoi referenti è anche autrice di una pubblicazione informativa realizzata con il patrocinio del Ministero dell'Interno e quello della Salute. Il Ministero dell'Interno ritiene la collaborazione con l'associazione “un'occasione di prezioso arricchimento per il personale della Polizia Stradale nell'ambito di attività di aggiornamento professionale”. Sarà... ma che le forze dell'ordine non siano in grado di leggere e applicare una nuova legge senza bisogno di un'associazione intermediaria, ci pare onestamente un po' troppo. 
 
Resta aggiornato


ricevi le news del siac europa
 
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu